Tetti in legno, perchè convengono

Il legno è un materiale di rivestimento, che è arrivato a noi attraverso i secoli. L’uomo che è stato in grado di costruire il suo cottage, dopo aver lasciato la sua grotta, ha immediatamente coperto la sua nuova casa con i rami degli alberi.

I tetti in legno possono essere di due tipi: quelli in cui la struttura è interamente o parzialmente costruita con questo materiale o quelli in cui il legno funge da rivestimento o soffitto. 

Il legno è un materiale estremamente versatile, può fare miracoli con praticamente tutti gli stili decorativi. La sua adattabilità a numerose strutture in legno risiede nel numero di varietà diverse esistente, dalle qualità e caratteristiche diverse, a seconda dei casi richiesti.

La possibilità di poter fare  trattamenti diversi al legno, che cambieranno del tutto la sua fisionomia, lo rendono adattabile a qualsiasi estetica o funzionalità.

Senza considerare che, essendo un materiale organico, che lascia poca traccia di carbonio, presentato allo stato più puro, non diviene una presenza travolgente negli ambienti naturali.

Ci sono molti modi per incorporare legno sui tetti. Parte del tetto può essere un pezzo della struttura in vista, come travi e travetti.  Se il tetto è in legno, è anche possibile costruire il soffitto in questo materiale e quindi godere il calore che diffonde.

Gli svantaggi dei soffitti in legno sono pochi e, i loro vantaggi li superano di molto:

Il legno può facilmente deformarsi e ha poca resistenza a forti urti.

È un materiale combustibile, soprattutto se non è sottoposto a qualche tipo di trattamento di protezione per renderlo non infiammabile.

È suscettibile agli attacchi di agenti organici come termiti, funghi, ecc.

È un materiale igroscopico, cioè assorbe acqua e umidità, che lo fa contrarre e rilassare, variando il suo volume. Vi suggeriamo questo sito per maggiori informazioni sul tema dell’ingegneria del legno Lecce