Ci sono alcuni prodotti che vano difficili da smaltire e buttare via nel modo corretto rispettando le regole e le indicazioni. Molti si ritrovano con un prodotto in mano e non sapere dove va buttato. Uno di questi è sicuramente la lettiera del gatto. Essendo feci, alcuni pensano bene di buttare tutto nel wc come se fosse un cestino, ma in realtà non è esattamente così che funziona. A volte si può fare ma in altri casi no, ma come capire la differenza? Per capire meglio come comportarsi, ecco una breve guida che analizza la questione.

Quando si può

Esiste un caso in cui è effettivamente possibile buttare la lettiera del gatto nel wc giù nello scarico. Si può solo se la lettiera è organica al 100%. Di solito, è indicato sulla confezione se è possibile procedere in questo modo. Oggi è obbligatorio per ogni prodotto dare indicazione di come smaltire ogni parte nel modo corretto perciò basta leggere con attenzione i dati e le informazioni.

Quando non si può

Non si può mettere la sabbietta usata dal gatto nel wc quando non è completamente organica. Se nella lettiera sono presenti particelle assorbenti e profumate, è facile che la sabbia non sia del tutto organica e va quindi smaltita nel bidone del misto, detto anche secco o indifferenziato.

Che cosa non buttare nel wc

Per evitare problemi di ingorghi ma anche di riempimento veloce del pozzo nero, è necessario fare sempre attenzione che cosa si butta nel wc poiché non è un cestino per i rifiuti. Ci sono molti elementi che non vanno nel wc come oggetti estranei che possono essere complicati da smaltire. Un esempio molto frequente sono gli assorbenti igienici, i pannolini, i preservativi che molto spesso vengono gettati nel wc senza troppe domande e questioni, fino a quando non ci sono problemi. Per evitare sversamenti, ingorghi e simili è necessario fare più attenzione a che cosa finisce nello scarico del wc e del lavandino di casa.

Per avere subito ulteriori dettagli, fai click su www.spurghi-milano.net

Di Grey