Cortocircuito o Sovraccarico: come distinguerli

Quando smette di funzionare l’energia elettrica all’improvviso pensiamo immediatamente a un sovraccarico. Corriamo immediatamente al contatore per riattivarlo.

 

Se non ci riusciamo chiediamo aiuto al pronto intervento elettricista Roma, che arriva con un team qualificato di elettricisti a risolvere il problema. Non importa che sia notte o giorno, il pronto intervento è attivo tutti i giorni a tutte le ore.

 

Ma se volessimo capire cos’è accaduto, come potremmo fare per distinguere il cortocircuito dal sovraccarico? Cerchiamo di capire innanzitutto di cosa stiamo parlando.

Che cos’è un sovraccarico?

Il sovraccarico di tensione avviene quando si richiede più energia elettrica di quanta il contatore elettrico ne possa supportare. La capacità massima dell’energia domestica di solito è di 3kW, quando la si supera la corrente salta grazie all’impianto di messa a terra che salvaguarda l’impianto.

 

In caso di sovraccarico basterà semplicemente sollevare la levetta del contatore e la corrente verrà riattivata immediatamente.

Che cos’è un cortocircuito?

I cavi dell’elettricità sono costituiti all’interno da 3 fili isolati fra loro, con diverse funzioni: il filo detto fase serve per far passare la corrente elettrica, quello neutro trasporta la corrente di ritorno, e l’ultimo è per la messa a terra.

 

Se il filo fase e quello neutro entrano in contatto si genera un cortocircuito. Quindi mentre il sovraccarico era dovuto all’eccessiva richiesta di energia elettrica; il cortocircuito invece è un malfunzionamento dell’impianto.

 

In questi casi gli interruttori salvavita scattano e automatica l’impianto elettrico non manda più energia. Senza dispositivi salvavita si potrebbe verificare un incendio perché i fili arrivano ad avere temperature molto elevate a causa dell’aumento di corrente.

Richiedere il pronto intervento elettricista

Per un sovraccarico non è necessario chiamare un elettricista, perché una volta può capitare di richiedere più energia elettrica della capacità dell’impianto.

 

Nel caso invece del cortocircuito è indispensabile l’intervento di un professionista che individui la fonte del cortocircuito verificando tutte le prese di corrente di casa.

 

Il pronto intervento elettricista valuterà anche lo stato del dispositivo salvavita e i danni causati dal cortocircuito. Questo malfunzionamento dell’impianto elettrico domestico non è da sottovalutare per il benessere di tutti.