Tra i tanti metodi per combattere la peluria e i peli superflui, la ceretta è uno di quelli che ha maggiore successo e viene scelto da moltissime persone. Il risultato è abbastanza buono e soprattutto duraturo poiché preleva i peli alla radice che quindi impiegano un paio di settimane e ricrescere. Tuttavia, a ben guardare, non è ancora il metodo definitivo visti i tanti contro elencati di seguito che fanno propendere sempre più persone verso l’epilazione laser, l’unica d essere de-fi-ni-ti-va!

Pelle irritata

La ceretta è un metodo di depilazione che può irritare molto la pelle, non solo quella sensibile. Lo strappo provoca follicolite ma anche l’epidermide subisce uno shock. È facile che la pelle resti arrossata e con dei puntini anche per giorni. Per tale ragione, la ceretta va fatta per tempo.

Ci vuole un sacco di tempo

Oltre al fatto di programmarla per tempo in base ai tuoi impegni, fare al ceretta a casa, seppur con un aiuto, richiede molto tempo. dovrai avere praticamente un pomeriggio libero per completare il lavoro. È un lusso che non tutti si possono permette. Non pensare però che vada meglio se vai dall’estetista: ci vuole ugualmente il tempo che ci vuole.

Residui di cera ovunque

Con la cera è facile fare piccoli disastri; potresti ritrovare cera un po’ dappertutto: in cucina dove la scaldi e in bagno dove la applichi. Inoltre, sulla pelle dove la stendi e sulle mani è facile avere un sacco di cera che non è facilissima da rimuovere. Non viene via con l’acqua ma ti tocca utilizzare litri e litri di olio per la pelle che potrebbe macchiare.

Non cattura tutti i peli

È vero che il risultato non è male ma si può dire solo della prima ceretta della stagione. Di seguito, i peli crescono in maniera irregolare e con tempistiche diverse, già alla seconda ceretta hai un risultato mediocre perché non cattura i peli più corti.

È arrivato il momento quindi di considera l’epilazione definitiva laser. Per avere subito ulteriori dettagli, fai click su www.epilazionelaser-milano.it

Di Grey